Mar 11 2008

Ricevitore 40m a conversione diretta

Tag: ProgettiMaurizio @ 18:29
Sergio IT9QJM ci propone questo collaudato schema di ricevitore 40m a conversione diretta. Il progetto è nato quale applicazione pratica durante i corsi per il conseguimento della patente di radioamatore che si tengono nella nostra sezione ARI di Ragusa.

Grazie!

RICEVITORE A CONVERSIONE DIRETTA PER I 40 METRI

Questo Ricevitore risulta molto semplice da costruire in quanto la configurazione adottata è quella della conversione diretta.

Molto semplicemente si puo’ dire che differisce dal sistema supereterodina in quanto mancano due stadi: La media frequenza(dove avviene in pratica l’amplificazione ed il filtraggio del segnale) e lo stadio rivelatore (dove si ricostruisce la portante in ricezione.

Naturalmente il filtraggio avviene anche in questo tipo di rx, ma viene eseguito in bassa frequenza con un filtro molto semplice. L’idea di questo progetto di ricevitore è nata durante i corsi che vengono tenuti in sezione per il conseguimento della patente di RADIOAMATORE, con l’intento di realizzare praticamente quello che viene detto in teoria.

Il primo stadio che si incontra è il filtro di banda realizzato con delle medie frequenze commerciali; segue lo stadio di preamplificazione con l’uso di mosfet(bf961,bf981 ecc) .

Il mixer di tipo passivo viene relizzato con due diodi 1n4148 piu’una ferrite binoculare in uso nei vecchi televisori. Dopo il mixer troviamo un filtro passa basso il quale fa passare segnali audio sotto 3 khz. Segue un preamplificatore ed infine l’amplificatore di bf realizzato con TDA 2002 o 2003.

A questo punto parliamo del VFO il quale stabilisce (insieme al filtro di banda)la frequenza di funzionamento del ricevitore. La configurazione adottata è l’hartley ,tale configurazione assicura un’elevata stabilita’ dovuta al numero ridotto di condensatori nella costruzione (non prevede condensatori di reazione).

I fet utilizzati sono i bf 244 ma si possono usare i bf 245 e i 2n3819. Dalla foto si puo’ notare che il vfo usato non è quello dello schema, ma un vfo colpitts il quale risulta meno stabile . Per la costruzione del ricevitore ho usato un rettangolo di vetronite ramata di 10 cm per 11, tale tecnica permette di eseguire facilmente la variazione o sostituzione di tutti gli stadi che compongono il ricevitore.

Questo ricevitore sicuramente non sostituisce il ricevitore di un apparato commerciale, ma permette alle nuove leve di capire il funzionamento degli apparati posseduti ; inoltre puo’ essere realizzato con lo scopo di avere un ricevitore da portare in vacanza (evita la crisi di astinenza).

Ricordo che con un ricevitore simile ed un trasmettitore a doppia banda laterale (DSB) da 5 w circa sono riuscito negli anni passati ad eseguire collegamenti nell’ambito Europeo semplicemente con un dipolo.

Sono disponibile per chiarimenti alla mia email it9qjm@ariragusa.it

73 de IT9QJM SERGIO

Schema a Blocchi

Ricevitore 40m a conversione diretta

3 risposte a “Ricevitore 40m a conversione diretta”

  1. wabaa ha scritto:

    complimenti per la realizzazione schema componenti e saldature buone! spero di avere il piacere di incontrarci una di queste domeniche magari mi troverò dalle nostre parti

  2. angelo ha scritto:

    Interessante il tuo schema, ti sarei grato se potessi fornirmi anche quello relativo al trasmettitore DA 5w.
    73 da angelo IT9HZO

  3. Stefano ha scritto:

    Buongiorno Sergio,

    diamoci del tu (se non ti dispiace). Anch’io, infatti, sono om. Ho la licenza dal 1972 (i6MQS) anche se sono solo un SWL (vedi GROSSI problemi di condominio). Vorrei segnalarti un’ottimo ricevitore monobanda a conversione diretta per i 20mt. prodotto dalla ditta inglese HOWES verso i primi anni 90′. Ne ho solamente un’unico esemplare. A quell’epoca, ero importatore dei kits HOWES. Erano kits di qualità e molto semplici da montare. Se sei interessato a livello di sperimentazione sono a tua completa disposizione. Molti kits li ho descritti su Radiokit dal 1987 al 1995.

    Cordiali saluti!
    Stefano.

Lascia una risposta